Ottobre 2013

“Ovunque ci sia una cucina lì è la mia casa. E quando sforno un piatto sento il profumo della felicità”. Zarina, 19 anni, Russia.

Da quella tragica notte del tre ottobre scorso sono negli occhi di noi tutti: donne, bambini e uomini avvolti nelle coperte termiche dorate, protesi verso i paramedici nella speranza di uscire da un inferno galleggiante che li ha resi prigionieri per giorni, impauriti dalla morte scampata e costata la vita ai 339 compagni di viaggio. Per non parlare, poi, di ciò che li aspetta una volta approdati: chi li ospiterà? Dove potranno rifarsi una vita? Come riscatteranno un passato di guerre e maltrattamenti? Domande, queste, cui dal 22 maggio 2006 cerca di dare risposte il Centro di Accoglienza Sammartini del Comune di Milano...

Leggi tutto

Postata in Dicono di noi Lunedì 14/10/2013


M’AMA Food - Catering dal mondo

Un'attività benefica che ottiene un enorme successo. Un'impresa che cresce ongi giorno di più. E che dona speranza a chi l'aveva persa. Le cuoche sono rifugiate, vittime di maltrattamenti e violenze Falafel, tempura, guacamole e tzatziki: tutti nomi entrati a far parte del nostro vocabolario culinario attraverso locali e ristoranti che hanno fatto del cibo etnico una vera missione economica. Ma quando a cucinare queste prelibatezze sono donne vittime di maltrattamenti, violenze, fuggite da contesti di guerra o da situazioni in cui hanno subito persecuzioni per motivi politici o religiosi, allora il gusto cambia...

Leggi tutto

Postata in Dicono di noi Lunedì 14/10/2013


Pavlova

Ingredienti per una pavlova per 6 persone Per la meringa: 4 chiare d’uovo un pizzico di sale 250 gr di zucchero semolato 1 cucchiaino di aceto bianco 1 cucchiaio di maizena Per la decorazione: panna fresca da montare Frutta acida: frutti di bosco, kiwi Preparazione: Preriscaldare il forno a 160 gradi Montare le chiare d’uovo con un pizzico di sale, fino a che diventino omogenee ma non ferme. Aggiungere lo zucchero un cucchiaio alla volta e montare fino a che le chiare non siamo molto dure e bianchissime. E’ sicuramente meglio lavorare il tutto con una planetaria per almeno quindici minuti. Aggiungete l’aceto...

Leggi tutto

Postata in Ricette Mercoledì 02/10/2013


Richiedi subito un preventivo cliccando qui.